BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DDL INTERCETTAZIONI/ Messi a punto 6 emendamenti. Meno limitazioni e pene ridotte per gli editori

Pubblicazione:martedì 13 luglio 2010

giornali_pacco2R375.jpg (Foto)

I SEI EMENDAMENTI AL DDL INTERCETTAZIONI - Niccolò Ghedini ha messo a punto 6 emendamenti al ddl intercettazioni che il capogruppo del Pdl in commissione Giustizia della Camera, Enrico Costa, presenterà domani. Nei 6 emendamenti al ddl intercettazioni sono previste pene minori per gli editori e meno limitazioni all’uso delle intercettazioni.

 

Il legale del premier, Niccolò Ghedini, ha messo a punto 6 emendamenti al ddl intercettazioni che il capogruppo del Pdl in commissione Giustizia della Camera, Enrico Costa, presenterà domani. Nel pacchetto di emendamenti, i cosiddetti ”reati spia”, salvo l’usura, potranno essere intercettati. Per questi varrà la disciplina applicata a mafia e terrorismo; invece che di 3 in 3 le proroghe per gli ascolti saranno di 15 giorni in 15 giorni. Per potere acquisire i tabulati telefonici, inoltre, sarà sufficiente l’autorizzazione del Gip normale e non di quello in composizione collegiale. Saranno tolte anche alcune limitazioni per quanto riguarda le intercettazioni ambientali. Non sarà più necessario disporre della certezza che nel perimetro esatto in cui si intende effettuarle si stai consumando il reato. Sarà sufficiente che servano come prova per l’indagine.

 

Leggi anche: SCENARIO/ La melina di Berlusconi per costringere Fini all'autogol. Con l'aiuto di Napolitano..., di L. Icini

 

Leggi anche. GIORNALI/ 2. Mannino: le intercettazioni hanno creato uno stato di polizia

 


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUGLI EMENDAMENTI AL DDL INTERCETTAZIONI

 


  PAG. SUCC. >