BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

PIEMONTE/ Liste irregolari: si va al riconteggio dei voti di Roberto Cota

Il Tar del Piemote ha deciso di ricontrollare i voti delle liste Consumatori e Al centro con Scanderebech che appoggiavano Roberto Cota

Cota_RobertoR375.jpg(Foto)

PIEMONTE - Liste irregolari: si va al riconteggio dei voti di Roberto Cota - In Piemonte prosegue il duello sull’irregolarità di alcune liste che hanno sostenuto Roberto Cota alle ultime elezioni regionali contro Mercedes Bresso. Ieri il Tar del Piemonte ha deciso di estromettere dalla competizione elettorale la lista “Consumatori” e la lista “Al centro con Scanderebech”.

Le due liste erano state presentate senza la raccolta delle firme degli elettori-presentatori, in virtù della norma che consente di evitare tale procedura se la lista ha già consiglieri eletti in Consiglio regionale. Ma Deodato Scanderebech era stato eletto per l’Udc e, uscendone, avrebbe dovuto raccogliere le firme. Analogo il caso della lista “Consumatori”.

Il Tribunale amministrativo ha quindi optato per il riconteggio dei voti, in modo da vedere se Roberto Cota potrà essere confermato legittimamente alla sua carica di Presidente della Regione. In sostanza, riguardo i voti raccolti dalle liste incriminate (circa 14.800), bisognerà verificare quante di esse contengono un esplicito voto a Cota e quante invece solamente il voto alla lista. In questo secondo caso, Cota perderà il voto. Per scoprire come andrà a finire bisognerà probabilmente aspettare la prossima udienza del Tar in materia fissata per il 7 ottobre.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO