BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALIA DEI VALORI/ Di Pietro: una lettera aperta ai dirigenti e ai lavoratori Fiat

dipietro_R375.jpg (Foto)

– Per l’Italia dei Valori “la strada è chiusa. Non si possono cercare capri espiatori nei lavoratori che percepiscono 800 euro al mese quando sono in cassintegrazione, e quando lavorando non riescono più ad arrivare a fine mese. Con quale motivazione e partecipazione possono contribuire al buon andamento dell’impresa se non vengono rispettati?”. In Italia, per Di Pietro, “il governo è assente”.

E allora, “una forza politica come l’Italia dei Valori, che è fuori dalla casta, dai compromessi di potere, dai ladrocini e dai misfatti, ha deciso di scrivere questa lettera aperta indirizzata a lei, egregio dott. Marchionne e a tutti i lavoratori, perché ritiene che un rapporto diretto tra le parti, senza falsi ministri del lavoro, finti presidenti del consiglio e finti sindacalisti, sia l’unico modo per far diventare la Fiat un’azienda italiana di cui essere orgogliosi”.

© Riproduzione Riservata.