BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

UNITA'/ Napolitano: vuoto politico pericoloso per il Paese. Cessi la campagna contro Fini

Giorgio Napolitano - Intervista a L'Unità: Sulle pagine de l'Unità il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha analizzato la situazione politica che il Paese sta vivendo, senza nascondere le sue preoccupazioni

Napolitano2_R375.jpg(Foto)

Giorgio Napolitano - Intervista a L'Unità: Sulle pagine de l'Unità il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha analizzato la situazione politica che il Paese sta vivendo, senza nascondere le sue preoccupazioni: "Ho trascorso otto giorni di riposo a Stromboli, un luogo di straordinario incanto e distacco, sempre accogliente e discreto. Ma ciò non toglie che mi sia sentito e che mi senta molto inquieto per le vicende politiche di queste due settimane e per le loro implicazioni istituzionali".

"Ancora una volta - continua il Capo dello Stato - è scattato un clima di polemiche e contrapposizioni esasperate sul piano politico, si sta diffondendo un senso di grave precarietà e incertezza per quel che può accadere sul piano della governabilità, della capacità di risposta delle istituzioni ai problemi del Paese".

Secondo il Presidente della Repubblica i segnali di ripresa nel Paese iniziano a vedersi e mai come in questo momento servirebbe un'azione di governo adeguata e coerente. "Se invece - ammonisce Napolitano -  si va verso un vuoto politico e verso un durissimo scontro elettorale quali possono essere le conseguenze per il Paese?".

Il governo infatti sta attraversando uno dei momenti più delicati della legislatura e non passa giorno in cui non si faccia riferimento a una crisi della maggioranza e alle conseguenti elezioni anticipate. "Non posso, naturalmente, entrare nel merito di quel conflitto, né esprimere valutazioni o previsioni circa la sua possibile composizione. Le mie responsabilità istituzionali entreranno in giuoco solo quando risultasse in Parlamento che la maggioranza si è dissolta e quindi si aprisse una crisi di governo".