BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIANFRANCO FINI/ Il presidente della camera approva la decisione francese: “Il divieto di burqa è doveroso”

Pubblicazione:mercoledì 15 settembre 2010

burqa_donnaR375.jpg (Foto)

GIANFRANCO FINI BURQA FRANCIA – Per Gianfranco Fini il divieto imposto dal governo francese di indossare il burqa nei luoghi pubblici strade comprese, “è opportuno e doveroso”. Con le sue parole, Fini fa capire che un provvedimento analogo sarebbe da lui approvato anche nel nostro paese. Anzi, ci vorrebbe «in ragione al valore contenuto nella nostra Costituzione relativo alla dignità della donna che non può essere sottoposta a violenze o a comportamenti indotti da gerarchie diverse da quelle della legge».

Maurizio Gasparri del PdL aveva espresso un pensiero simile a quello di Fini: «In Italia è in vigore una legge che vieta di andare in giro mascherati per garantire l'ordine pubblico. Nessuno scandalo, quindi, se anche nel nostro Paese si procede in tempi rapidi all'approvazione di una norma come quella approvata in via definitiva dal Senato francese che vieta l'uso del velo integrale in luoghi pubblici». Concorda anche Roberto Cota, presidente della regione Piemonte: avviso «Vietare il burqa è giusto, e non si tratterebbe di discriminazione, bensì di uguaglianza. In Italia esiste una legge che vieta ai cittadini di circolare mascherati, basterebbe farla applicare in modo uguale nei confronti di tutti».



CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE ALTRE OPINIONI POLITICHE SUL DIVIETO FRANCESE DEL BURQA


  PAG. SUCC. >