BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI/ 2. Meglio il risotto del Financial Times: è la nuova Letizia Moratti?

letiziamoratti_R375.jpg (Foto)


Insomma un ritorno in trincea di un sindaco troppo spesso accusato di preferire alla strada la clausura in una torre d’avorio, anche se più probabilmente nella torre era stata rinchiusa da qualche collaboratore poco avveduto… Il piglio da «Lady di ferro», come ancora la apostrofava il Financial Times qualche mese fa, è ormai abbandonato: non piace ai milanesi, che son pur sempre italiani e quindi «gente di cuore».

Ed ecco allora il nuovo look della Moratti: abiti più sportivi, colori più sgargianti, pettinature meno cotonate e trucco più acqua e sapone, insomma Lady Letizia ha abbandonato un english style di gusto elisabettiano per uno più «Italian friendly». Lo confermano le tante e nuove interviste a riviste femminili e di moda: Vanity Fair, Gente, la rubrica di moda del Finacial Times, fino ad Anna e Oggi, in cui Donna Letizia ha addirittura aperto per la prima volta il suo splendido terrazzo con piscina sotto le guglie del Duomo, assieme alla figlia e ai tanti gatti e cani, finiti pure su QuattroZampe.

Regista, inizialmente un po’ sottovalutato tanto che la sua consulenza è praticamente stata ridotta a mero rimborso spese, è stato Alain Elkann, padre di Lapo e Jaki, eredi di casa Agnelli, e grande mentore dei salotti buoni torinesi, romani e ora anche milanesi.



CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE L’ARTICOLO


COMMENTI
16/09/2010 - campagna elettorale e lezioni di stile (Anna Di Gennaro)

Simpatico questo nuovo articolo, complimenti! Rivoterò il nostro sindaco Letizia Brichetto in Moratti per vari motivi che non elenco. Non da ultimo la scelta di restare in città a Ferragosto per trascorrerlo assieme a chi - per forza maggiore, per scelta o per motivi di lavoro - era qui presenti a migliaia. Quest'anno al Castello sforzesco, l'anno scorso alla Pinacoteca di Brera per la prima volta aperta gratuitamente al numerosissimo pubblico nel bicentenario della "nascita". E non era alla vigilia di nuove elezioni, non c'erano fotografi nè troupe televisive...