BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

UDC/ La fiducia al governo e le tensioni siciliane, Casini corre ai ripari

CasiniConvegno_R375.jpg(Foto)



Ma c'è dell'altro, i famosi cinque punti del premier dividono i centristi. Paola Binetti, indicata dai giornali come una delle voci più favorevoli ha però chiarito: «Un no chiaro e tondo alla possibilità, anche remota, di votare la fiducia al governo nel suo prossimo passaggio alla Camera. Non è in discussione la condivisibilità dei 5 punti che saranno proposti dal capo del governo, che appaiono fin troppo generici e probabilmente anche velleitari in questo momento politico, ma la coerenza effettiva della loro attuazione e le modalità reali con cui saranno proposti ai cittadini».

I conteggi e le campagne acquisti continueranno probabilmente fino al 28 settembre, data del voto. Se però le espulsioni, la democrazia interna al partito, le correnti  e le scissioni sembravano problemi esclusivi del Pdl, anche al centro e a sinistra inizia a sentirsi la stessa musica.

© Riproduzione Riservata.