BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

UMBERTO BOSSI/ Il Senatur: difficile allargare la maggioranza, Fini faccia scelte migliori

Umberto Bossi ha parlato della situazione politica a 360 gradi, conversando a Montecitorio con i giornalisti presenti

BossiUmberto_R375.jpg(Foto)

UMBERTO BOSSI - Umberto Bossi ha parlato della situazione politica a 360 gradi, conversando a Montecitorio con i giornalisti presenti. "La via di allargare la maggioranza con il gruppo dei responsabili è molto stretta - dice il leader della Lega Nord -. Mi fido però della capacità di Silvio di avere i numeri, lui in questo è bravo".

Il Senatur non sembra perciò convinto della strategia del Cavaliere di sostituire i finiani con un nuovo gruppo di deputati presi ad uno ad uno, il cosiddetto "gruppo dei venti", che comprende repubblicani e centristi molto legati alla Questione meridionale.

"E' sempre meglio fare delle cose serie - ribadisce il segretario federale del Carroccio - sono convinto che era meglio andare al voto, così si evita di stare nel pantano, rischio che c'è sempre. Non vorrei che poi tutti i giorni si vada a chiedere il voto a loro".

Bossi ha poi teso la mano a Gianfranco Fini ("Ha avuto un casino con la famiglia, sono i peggiori da assorbire. Spero possa essere tranquillo e fare scelte migliori") ha voluto dare un colpo di freno sulla legge per Roma capitale per poi affrontare la questione dei rom che coinvolge il presidente Sarkozy: "L'Eliseo sta facendo bene sulle espulsioni. La maggior parte dei furti li fanno i rom, certo non sono il demonio però per la gente che lavora, torna a casa e la trova buttata per aria non è molto allegra".