BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Mannino (Udc): Casini ha tradito alleandosi con il Pd e i giustizialisti

Pubblicazione:lunedì 20 settembre 2010

CalogeroMannino_R375.jpg (Foto)



Continueremo a chiedere un confronto in quella sede, la nostra battaglia è all’interno dell’Udc. Ribadisco, abbiamo sempre escluso che avremmo votato la fiducia a Berlusconi, ci siamo solamente limitati a sostenere le ragioni politiche che ho esplicitato prima.

È quindi d’accordo con chi, come Mantini, dice che chi vota la fiducia è fuori?


Mi meraviglia l’aria capolaresca che si dà uno che viene dal Pd. Sul voto ho già risposto, se il governo però non mette la fiducia sarà indispensabile dialogare sui cinque punti. Questo non vale solo per me, dovrebbe valere anche per l’Udc, che ha sempre detto di essere l’“altra opposizione”.

È stato invece contattato dal cosiddetto gruppo di “responsabilità nazionale” o comunque può essere una delle prospettive possibili?

Non sono stato mai contattato e non è assolutamente una prospettiva. Non siamo noi quelli che cambiano idea, basta guardare proprio alla Sicilia, dove lo spostamento a sinistra di Casini è sotto gli occhi di tutti.

Lombardo è pronto alla quarta giunta in due anni. È questo il “laboratorio del terzo polo” con futuristi, centristi fedeli a Casini, rutelliani  e democratici?


Visto che non mi piace fare valutazione moralistiche mi limito a dire che tutto ciò che sta accadendo è solo il frutto di una fantasia sbrigliata e disordinata.  

Concludendo, quante probabilità ci sono di una vostra permanenza nell’Udc?


Faremo la nostra battaglia nell’Udc, fino all’ultimo. “Non mollo se non mi cacciano” mi sembra una sintesi adeguata, che anche a Fini ha portato bene...

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
21/09/2010 - per essere un puro casinista (celestino ferraro)

Non mi piace aver ragione, eppoi, che significa aver ragione? Io voglio vincere e convincere e me ne frego di qualsiasi democrazia tartufesca. Non mi si dica che così facendo sono un autiocrate, tutti i leader politici sono autocrati. A che pro essere leader quando bisogna sottostare alla volontà di quelli che inciuciano? Le cose da farsi sono le uniche ad aver ragione, e chi le fa è lui ad aver ragione. Quelli che s'accodano non sono altro che casinisti in vena di buttiglionare. Bisogna smetterla coi tartufi (quelli di Moliere), oltretutto sono carissimi, a peso d'oro. CF

 
20/09/2010 - Mannino ha ragione. (Giuseppe Crippa)

Ascoltare Mannino parlare di politica è sempre molto interessante. Se poi ci si ricorda di come questa persona abbia affrontato i problemi giudiziari che gli si sono capitati, uscendone da innocente a testa alta dopo anni di attesa, quasi gli si perdonano i 12500 euro mensili… Mi auguro che il contrasto con Casini si ricomponga: sarebbe bello che questa UDC si mostrasse un partito nel quale è possibile decidere insieme quale linea tenere, senza personalismi eccessivi. La posizione di Mannino è rispettabile e condivisa da molti, non solo al sud.

 
20/09/2010 - Da che pulpito.... (Guido Gazzoli)

...viene la predica. In altri Paesi civili l'intervistato sarebbe in una situazione abitativa un pò più scomoda di quella che questo Paese gli offre.... Ma tant'è..se siamo in Italia , pardon a Italia 2 , la Monarchia dove tutto va bene e dove si perde tempo in scemate del genere...tanto i 12500 Euro che un deputato neo eletto incassa sono gli unici stipendi ad avere ( per decretini vari) la scala mobile... Guido Gazzoli PS : Zapatero in Spagna prende Euro 5000 al mese...