BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIDEOMESSAGGIO FINI/ Il testo completo: "Se dovesse emergere che Tulliani è il proprietario della casa di Montecarlo, mi dimetterei"

Pubblicazione:

fini_mirabello2R375.jpg

VIDEOMESSAGGIO FINI - Il presidente della Camera in un videomessaggio  fatto chiarezza, in un video messaggio, su molti dei punti oscuri circa la casa di Montecarlo che lo ha messo al centro delle polemiche estive. Di seguito, il testo completo del videomessaggio

 

 

Alla fine il presidente della Camera Gianfranco Fini ha parlato. In un videomessaggio ha chiarito molti dei punti oscuri sulla famigerata casa di Montecarlo , sulla presunta proprietà da parte del cognato Giancarlo Tulliani, e sull’acquisizione da parte di una società off-shore. Molti punti, sono rimasti in sospeso. Lo ha ammesso lo stesso Fini. Affermando che, sebbene Tulliani abbia sempre negato privatamente e pubblicamente di essere il proprietario, qualora questo dovesse essere smentito con sicurezza, non esiterebbe a dimettersi dallo scranno più alto di Montecitorio. Di seguito, il testo del messaggio.

 

Purtroppo da qualche tempo lo spettacolo offerto dalla politica è semplicemente deprimente.

 

Da settimane non si parla dei tanti problemi degli italiani, ma quasi unicamente della furibonda lotta interna al centrodestra.

 

Da quando il 29 luglio sono stato di fatto espulso dal Popolo della libertà con accuse risibili, tra cui spicca quella di essere in combutta con le procure per far cadere il governo Berlusconi, è partita una ossessiva campagna politico giornalistica per costringermi alle dimissioni da Presidente della Camera, essendo a tutti noto che non è possibile alcuna forma di sfiducia parlamentare.

 

Evidentemente a qualcuno dà fastidio che da destra si parli di cultura della legalità, di legge uguale per tutti, di garantismo che non può essere impunità, di riforma della giustizia per i cittadini e non per risolvere problemi personali.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >