BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIDEOMESSAGGIO FINI/ Cicchitto: ammissioni in ritardo. Lupi: appello positivo. Bossi: stop al massacro? allora si dimette

Pubblicazione:

FiniVideoMessaggio_R375.JPG



«Adesso la parola è a Berlusconi, non su queste polemiche, ma su un programma ravvicinato e su una verifica parlamentare da realizzare il 29 e il 30 di questo mese. Da quella verifica da portare avanti con spirito costruttivo verificheremo se esistono le condizioni per la governabilità del paese, con la conferma della maggioranza uscita nel 2008 e con il suo auspicabile allargamento nella direzione di moderati e riformisti provenienti da altre esperienze, oppure se si dovrà ricorrere al corpo elettorale. È evidente che la nostra propensione è nella prima direzione».

Caustico il leader della Lega Nord, Umberto Bossi: «Se Fini chiede che si smetta il gioco al massacro vuol dire che si dimette».

 


 

VISUALIZZA IL VIDEOMESSAGGIO DI GIANFRANCO FINI - CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
26/09/2010 - Disattenzione (Diego Perna)

C'è una grande disattenzione sul fatto che non avere avvisi di garanzia oggi, è una cosa rara in politica. Magari tanti di questi saranno stati inviati per sbaglio, ma qualcuno è possibilmente fondato. Che in politica occorra un'etica si dice ad ogni occasione, ma la realtà è che si continua a passare sopra a vicende realmente indecenti, mentre ci si sofferma su alcune case e non su tanti altri beni, mobili o immobili. Comunque sarebbe il caso di cominciare a preoccuparsi dei problemi reali, ad esempio della crisi che in tutti i modi si cerca di nascondere sennò i mercati ci mangerebbero vivi, meglio chiudere botteghe e aziende pian piano così non fanno troppo rumore e anche la cassa integrazione, riduciamola pian pianino, così se il mio vicino di casa perde il lavoro lo saprò solo io, non sarà un problema di tutti o della nazione o dei ns politici. Loro hanno sempre qualcosa da dire il lavoro e la busta paga sarà sempre certa e assicurata, non parliamo poi della loro pensione.Che bello!!!...e che bello la ns Italia! tutto è okkei.