BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE/ Di Pietro a Berlusconi: "stupratore della democrazia". Alla Camera scoppia il caos

Alla Camera sono in corso le dichiarazioni di voto sulla fiducia, dopo il discorso di Silvio Berlusconi e le repliche dello stesso premier

DiPietroCamera_R375.JPG (Foto)

YOUTUBE - CAMERA - DI PIETRO - FIDUCIA: Alla Camera sono in corso le dichiarazioni di voto sulla fiducia, dopo il discorso di Silvio Berlusconi e le repliche dello stesso premier.

A scaldare gli animi, oggi abbastanza tranquilli, ci ha pensato l'onorevole Di Pietro, protagonista di un intervento dai toni al limite dell'insulto. "Piduista", "capo di una massoneria deviata", "illusionista pregiudicato", questi alcuni dei termini riferiti al presidente del Consiglio.

Il Presidente della Camera è intervenuto più di una volta per riportare l'ordine dopo che dalle file della maggioranza si sono alzate grida di protesta.

La calma è poi tornata in aula, Italo Bocchino (Fli) ha potuto svolgere il suo intervento dopo il leader dell'Idv e puntando sul tema del presunto "riconoscimento" del Cavaliere del nuovo gruppo autonomo finiano. "Il problema è quello dei rapporti tra il governo e la sua maggioranza, oggi avrà il sostegno di 3 gruppi e non più 2". "La ricerca dell'autosufficienza è stato un errore", ha detto Bocchino rimproverando a Berlusconi di tradire, al di là dei proclami, il volere degli italiani, cercando maggioranze diverse.

Pierferdinando Casini non ha invece raccolto l'invito del premier rivolto ai moderati per una fiducia larga. «Nessuno della nostra maggioranza verrà meno all’impegno d’onore assunto con gli elettori al momento del voto, mi aspettavo ancora qualcosa di più dall’opposizione», aveva detto il premier. «Un grande partito di centro come l’Udc e un grande partito democratico come il Pd hanno il dovere politico-morale di dare una risposta all’altezza della gravitá. Se non lo faranno si limiteranno agli slogan, ai sarcasmi, ai tatticismi. Se faranno prevalere la tattica sulla responsabilitá nazionale, verranno meno al grande grande compito di una opposizione democratica».

Nella replica del premier un altro momento di agitazione era stato causato dalla risposta diretta di Berlusconi alle accuse di "compravendita di parlamentari". 

Le dichiarazioni di voto sono ancora in corso, poi il voto. Non dovrebbero esserci problemi per il governo, dato il sostegno dei futuristi, anche se a martedì prossimo potrebbe aprirsi una nuova fase con la nascita, annunciata oggi, di un vero e proprio nuovo partito finiano.

 



 

YOUTUBE - DI PIETRO - DIRETTA CAMERA - LE DICHIARAZIONI DI VOTO - FIDUCIA AL GOVERNO BERLUSCONI - CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER SEGUIRE LA DIRETTA