BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NICHI VENDOLA/ Le primarie si faranno, Terzo Polo lontano. Zalone? Il miglior imitatore possibile

Pubblicazione:lunedì 10 gennaio 2011

Laudadio, Vendola e Scola alla Casa del Cinema (Roma) Laudadio, Vendola e Scola alla Casa del Cinema (Roma)

Con una metafora è tutto più chiaro: "nei giri di valzer che si svolgono esclusivamente nei palazzi del potere non riesco a vedere il ballo del cambiamento. Penso che bisogna cambiare metodo, sapendo che l'urgenza del cambiamento è scritta nella carne viva del paese, in un dolore sociale crescente, c'è bisogno di un centrosinistra forte capace di dire che le politiche economiche e sociali di un quindicennio di berlusconismo hanno portato l'Italia alla deriva, dobbiamo dire la verità". Sulla terrazza della Casa del Cinema, che domina il verde di Villa Borghese, c'è spazio per le foto di rito con i protagonisti del festival cinematografico barese. Vendola posa insieme al direttore artistico Felice Laudadio e in compagnia del presidente Ettore Scola che, per Nichi, riserva parole di miele.

 

"Non ha vergogna verso la cultura - dice il regista -, si fa anche prendere in giro perché usa le parole 'racconto' e 'narrazione', destando sospetto perché alla gente non bisogna raccontare nulla". Mentre Vendola, circondato dai cronisti, racconta anche il suo punto di vista sulla vicenda Mirafiori. "Un grande tema - dichiara - sul quale la politica dovrebbe fare una discussione di merito e non rimanere ai miti del tipo Marchionne è la modernità e la Fiom il passato". "La discussione - prosegue Vendola - va incentrata sulla vita materiale della maggior parte delle persone di questo paese, allora scopriremmo che in Italia il nome nuovo della questione sociale è un nome antico e si chiama povertà". Nelle battute finali, prima del buffet organizzato in giardino, il governatore pugliese dice la sua sul fenomeno Checco Zalone che, da mesi, ha investito la Puglia e l'Italia intera.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >