BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ 2. Caldarola: Veltroni-Bersani, appuntamento al Lingotto per dirsi addio

bersaniveltroniR400.jpg(Foto)

Fioroni e Veltroni propongono lo schema del partito a vocazione maggioritaria, che non abbia bisogno di alleati, ma che si sposti verso il centro per assorbirne l'area elettorale.

 

In base a tali premesse, quella di ieri ha rappresentato una reale spaccatura?

  

I veltroniani hanno deciso di astenersi, dopo aver annunciato il voto contrario. Lo scontro capitale, quindi, è stato rinviato, ma la frattura resta grave e insanabile.

 

Perché è stato rinviato?

 

La direzione si è tenuta improvvidamente in un momento sbagliato, nella giornata in cui la Consulta si è espressa sul legittimo impedimento e un giorno prima che si sapessero i risultati del referendum di Mirafiori. Quindi, probabilmente, non si è voluto formalizzare la spaccatura - che c’è stata, ed è stata molto esplicita - perché erano in corso tali eventi.

.

Non sarebbe stato più semplice tenere la direzione in un altro giorno?

 

La risposta è semplice e sconfortante: se il Pd avesse avuto una reazione da "partito normale", avrebbero rinviato la direzione di un’altra settimana.

 

Cosa ha spinto Fioroni e Gentiloni ha ritirare le dimissioni?



COMMENTI
14/01/2011 - Divisioni interne di molto diversa gravità (attilio sangiani)

Il PdL " era " diviso. Con la uscita di G.Fini & C. mi pare più compatto,quasi come fosse PPI ( Partito Popolare Italiano ). Ciò favorisce la collaborazione con la UDC,unica vera erede del Partito Popolare sturziano. Invece il PD è irrimediabilmente diviso come se fosse il tentativo di fusione tra acqua ed olio. Sconta la perniciosa illusione di G.Dossetti ( leggere il libro del Card. Biffi ....),che pensava di "cristianizzare il materialismo dialettico e storico ",seguendo le suggestioni di A.Gramsci. Ormai l'ala di Veltroni/Gentiloni,ecc.,che raccoglie quanto rimane della corrente DC di sinistra,difficilmente potrà continuare nell'equivoco,dopo che ha subito la uscita di Veltroni,Binetti,Dorina Bianchi,ecc.