BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO RUBY/ Berlusconi (audio): "Trattato da criminale, non vedo l'ora di difendermi in tribunale"

Lo stile è quello ironico di sempre, i contenuti sono – almeno in parte – inediti. Silvio Berlusconi ha rivolto nella serata di ieri un messaggio al sito dei promotori delle libertà, in cui si difende dalle accuse, attacca la giustizia a orologeria e si dice pronto a difendersi in tribunale.

(foto Imagoeconomica) (foto Imagoeconomica)

BERLUSCONI AI PROMOTORI DELLA LIBERTA': "NON VEDO L'ORA DI DIFENDERMI IN TRIBUNALE" (AUDIO) - Lo stile è quello ironico di sempre, i contenuti sono – almeno in parte – inediti. Silvio Berlusconi ha rivolto nella serata di ieri un messaggio al sito dei promotori delle libertà, in cui si difende dalle accuse, attacca la giustizia a orologeria e si dice pronto a difendersi in tribunale.

 

«Mi aspettavo francamente – dice il premier – che dopo la sentenza della Corte, per ricominciare, attendessero almeno una settimana. Invece i pm di Milano non hanno resistito e la sera stessa mi hanno mandato il loro biglietto di auguri per il nuovo anno e per l’occasione si sono inventati il reato di 'cena privata a casa del presidente'. Ho dedotto che sono invidiosi e che mi fanno i dispetti per non essere stati invitati anche loro».

 

CONTINUA A LEGGERE L'INTERVENTO DI SILVIO BERLUSCONI SUL CASO RUBY CLICCANDO SULLA FRECCIA