BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Terzo Polo: "Se Berlusconi non si dimette, elezioni subito"

Pubblicazione:mercoledì 19 gennaio 2011

Pierferdinando Casini Pierferdinando Casini

CASO RUBY TERZO POLO - Un documento a firma Fli, Udc, Api, Mpa, Liberaldemocratici e Repubblicani chiede le dimissioni di Silvio Berlusconi.

In una riunione tenuta oggi nella sede di Fareuturo, i rappresentanti nazionali e regionali di questi partiti, hanno esplicitamente scritto: "Se il premier Silvio Berlusconi non è in grado di rispondere in Procura alle accuse che gli vengono mosse sul 'caso Ruby', deve dimettersi ma, se non lo farà, è meglio andare alle elezioni". Nel documento, si dice ancora: "Le gravi vicende emerse in questi giorni confermano e rafforzano le ragioni per le quali nelle scorse settimane il nuovo polo aveva chiesto una profonda svolta politica nella conduzione del Paese. Se il presidente del Consiglio non è in grado di rispondere nelle sedi competenti alle accuse che gli sono state mosse e quindi di rassicurare un'opinione pubblica profondamente e giustamente turbata, deve rassegnare le sue dimissioni e consentire così al Paese la serenità e la speranza per un futuro migliore e alle istituzioni di realizzare le riforme necessarie. Altrimenti, nel rispetto delle prerogative del capo dello Stato, è meglio chiedere ai cittadini, attraverso il voto, di realizzare il cambiamento necessario e urgente".


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LA RICHIESTA DEL TERZO POLO


  PAG. SUCC. >