BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Berlusconi non va dai giudici. Attesa domani la nota dei legali. Napolitano: “serve più sobrietà”

Pubblicazione:

Il Palazzo di Giustizia di Milano (Imagoeconomica)  Il Palazzo di Giustizia di Milano (Imagoeconomica)

LA NOTA DEI LEGALI DI BERLUSCONI SUL CASO RUBY - E’ attesa per domani la nota dei legali di Berlusconi in cui si spiegherà perché il premier non si recherà dai giudici per essere ascoltato.

 

Berlusconi lo ha detto: non si recherà dai giudici della Procura di Milano per riferire circa le accuse che gli sono mosse di prostituzione minorile e di concussione, in relazione al caso Ruby e ai festini di Arcore. Il perché lo ha già anticipato nel suo messaggio di ieri: i giudici del tribunale di Milano non hanno la competenza territoriale.

 

Il premier, quindi, darà forfeit ai magistrati che lo attendevano per sabato, domenica o lunedì prossimi. Le ragioni precise della decisione, corredate delle opportune giustificazioni legali, saranno spiegate in una nota, attesa per domani, redatta dai suoi avvocati. Niccolò Ghedini e Piero Longo.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO


  PAG. SUCC. >