BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PD/ Veltroni, il discorso integrale al Lingotto

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Nei primi due punti l'Europa e la riscoperta della «terza via», sul modello del riformismo tedesco. Poi Veltroni parla di «abbassamento del debito all'80%», magari anche ripetendo il «miracolo» dell'Eurotassa: un contributo straordinario che i cittadini accettarono di pagare per il bene del Paese.

 

L'ex sindaco di Roma si è soffermato poi sulla vicenda Fiat, ringraziando chi ha votato "sì" ma aprendo alla minoranza: «A quei lavoratori, al loro sì contrastato e sofferto pensiamo debba andare il rispetto, l'ammirazione, la gratitudine di tutti gli italiani così come occorre comprendere le ragioni del no e con esse dialogare». SI è aperta una stagione nuova delle relazioni industriali, dice Veltroni, che chiede poi a Marchionne di farla finita con «esagerate stock option» e premi milionari per i manager.

 

Quinta e sesta proposta toccano il mondo del lavoro: Veltroni critica la precarietà e propone un sistema fiscale più attento al «Quinto Stato», quello delle partite Iva. Al settimo punto la valorizzazione della bellezza, come risposta al degrado del «bunga bunga». Nella conclusione il leader di MoDem parla di solidarietà, legalità e riformismo.

 

© Riproduzione Riservata.