BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO RUBY/ Gli avvocati di Berlusconi inviano la difesa alla Procura

Gli avvocati di Silvio Berlusconi hanno inviato in Procura i risultati delle indagini difensive.

Niccolò Ghedini  e Piero Longo Niccolò Ghedini e Piero Longo

CASO RUBY: LA DIFESA DEL PREMIER - Gli avvocati di Silvio Berlusconi hanno inviato in Procura i risultati delle indagini difensive.

 

I legali di Berlusconi, Niccolò Ghedini e Piero Longo, hanno inviato a Edmondo Bruti Liberati, procuratore capo di Milano, i risultati delle indagini difensive, riguardanti le accuse per il loro assistito di prostituzione minorile e concussione. Decine e decine di pagine che saranno scandagliate dalla Procura, che si appresta, in ogni caso, a chiedere per il premier il rito abbreviato, anche se ciò non avverrà prima di una decina di giorni.

 

Pochi giorni da i due avevano presentato una nota in cui spiegavano che il presidente del Consiglio non si sarebbe recato dai Pm di Milano per essere interrogato perché questi non erano privi della competenza territoriale e funzionale per essersi legittimati a indagare.


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO