BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINE VITA/ Fioroni (Pd): Sul biotestamento non voterò col partito

In un’intervista al Corriere della Sera di oggi, Giuseppe Fioroni annuncia che non voterà insieme al suo partito quando la Camera discuterà il ddl sul testamento biologico

parlamento_1R375_24ago08.jpg (Foto)

CORRIERE DELLA SERA, FIORONI: SUL BIOTESTAMENTO NON VOTERO' COME IL PD - Si riapre in seno al Partito democratico il dibattito sui temi etici. In un’intervista al Corriere della Sera di oggi, Giuseppe Fioroni annuncia che non voterà insieme al suo partito quando la Camera discuterà il ddl sul testamento biologico.

«Bersani ha fatto bene a non inserire nella sua proposta alle opposizioni temi sensibili come il diritto alla vita», ha spiegato il deputato democratico. Che poi ammette senza mezzi termini: «Di certo il mio voto non sarà uguale a quello del Pd». Infatti «sul fine vita non serve una legge che imponga dogmi e che, nel tentativo di dettare norme uguali per tutti, dimentichi la specificità del malato come persona».

Nessuno «psicodramma», aggiunge poi Fioroni rispondendo alla domanda del giornalista sulle divisioni nel centrosinistra: «Su questi temi anche la destra si divide, parte di Fli voterà in un modo e anche nella maggioranza ci saranno dei distinguo. La differenza tra noi e loro è che la destra strumentalizza questi temi delicati con finalità politiche».

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO SU FIORONI CLICCANDO SULLA FRECCIA QUI SOTTO