BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

D'ALEMA/ Caldarola: un'alleanza del 60%? I suoi passi verso la Grande coalizione e il Senato

Pubblicazione:lunedì 17 ottobre 2011 - Ultimo aggiornamento:lunedì 17 ottobre 2011, 15.50

Foto Ansa Foto Ansa


«D’Alema – spiega Caldarola – non indica nel 60 per cento il governo ideale, ma la soluzione a una situazione eccezionale. Si tratta di un governo di emergenza, utile a far uscire il paese dalla crisi. Dopo, ciascuno andrà per sé». Dicevamo che D’Alema esce allo scoperto con scarsa frequenza. Che voglia tornare a fare politica? «Credo che, questa volta, abbia l’obiettivo di presiedere una della due Camere, possibilmente il Senato. Non penso che abbia né voglia né intenzione di fare il premier o il ministro. E’ probabile che si stia ritagliando, per la sua “terza età”, un ruolo da “grande saggio”, da personaggio delle istituzioni cui capiterà, prima o poi, di diventare presidente della Repubblica».

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
17/10/2011 - D'Alema è famoso... (Francesco Giuseppe Pianori)

D'Alema è famoso per non averne mai indovinata una. Che cerchi, da buon comunista, una prebenda sicura per l'incipiente vecchiaia è credibile; che sia un buon politico è molto dubbio. C'è sempre da sperare per l'Italia quello che Manzoni fa dire a Renzo: "La c'è la Provvidenza".