BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

TODI/ 2. Binetti (Udc): ecco perché non serve una nuova Dc

L'On. Paola Binetti con Pier Ferdinando CasiniL'On. Paola Binetti con Pier Ferdinando Casini


E Bagnasco a Todi ha ricordato come «La dimensione religiosa è storicamente innegabile, e si rivela anche ai nostri giorni una dimensione incoercibile dell’essere e dell’agire dell’uomo: negarla o non riconoscerne la dimensione pubblica, significa creare una società violenta, chiusa e squilibrata a tutti i livelli, personale, interpersonale, civile. Una società incapace di pensare e tanto più di attuare il bene comune, scopo della società giusta. Il bene comune, infatti, comporta tutte le dimensioni costitutive dell’uomo, quindi deve riconoscere anche la sua apertura a Dio, la sua dimensione religiosa».

In alcuni ambienti sembra dominare la convinzione che davanti alla diversità delle posizioni che si confrontano, tocchi sempre al cattolico fare un passo indietro, conservando le proprie convinzioni per la sua vita privata e rinunziando a testimoniarle nella vita pubblica. Ma Bagnasco ha sottolineato come il dialogo richieda una consapevolezza identitaria forte per essere fedeli ai propri principi e ai propri valori, senza calcoli opportunistici e senza rifugiarsi in un comodo anonimato.

Da Todi non nascerà un partito nuovo, ma i cattolici potranno ricavare spunti sufficienti per capire come collaborare più e meglio tra di loro in tante circostanze e non solo sul piano politico. D’altra parte non è un caso se a Todi i politici non ci sono… è segno evidente che questa volta il discorso non si rivolge a loro, o prima di tutto o sopra tutto a loro. Questa volta è tutto il mondo delle Associazioni a essere chiamato in causa.

© Riproduzione Riservata.