BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA UE/ De Michelis: se non manterremo gli impegni sarà un boomerang

Pubblicazione:giovedì 27 ottobre 2011

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Un obiettivo ambizioso. Ma, «per raggiungerlo occorrerà cambiare i trattati. Nei prossimi mesi – spiega - ci sarà, quindi, un duro negoziato, dove la credibilità economica dell’Italia sarà messa in discussione. Paesi come la Germania, in condizioni migliori per affrontare le turbolenze dei mercati e le sfide di un mondo la cui configurazione, negli ultimi 3-4 anni, è cambiata, tenderanno a dettare le regole. Sarà necessaria una grande capacità negoziale per non esser pesantemente penalizzati dalle nuove regole».
Abbiamo solo una chance: «mi limito a osservare che la Germania è in condizioni migliori rispetto agli altri Paesi perché ha dato vita alla Grande coalizione. I sistemi bipolari, in epoca di crisi e cambiamenti, dove son necessarie scelte impopolari, risultano molto più deboli. Per questo è necessario allargare la base di governo. Le elezioni, d’altro canto, sarebbero disastrose. Azzererebbero la nostra capacità di negoziazione in un momento decisivo per il futuro».

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.