BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Emma Bonino: il referendum elettorale? Uno strappo alla democrazia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La vice presidente del Senato, Emma Bonino  La vice presidente del Senato, Emma Bonino


Noi siamo fautori dell'uninominale - meglio secco, ma anche a doppio turno - con collegi relativamente piccoli - fattore questo che il dimezzamento del numero dei parlamentari già inibirebbe - come unica strada per consentire un rapporto diretto, a misura d'uomo, tra elettore ed eletto. Come in Inghilterra.

Ci spieghi meglio.

Lì i cui collegi non superano gli 80-100 mila elettori. Noi invece, riducendo soltanto il numero di parlamentari, rischiamo di arrivare al grottesco dei macro, anzi dei mega-collegi elettorali, dove un miliardario o un conduttore televisivo possono sbaragliare candidati capaci, ma con pochi mezzi e poca fama.
In Italia abbiamo provato praticamente tutto, "porcate" comprese: vogliamo per una volta provare un sistema di diritto anglosassone che tutti indicano come quello "più democratico" al mondo? 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.