BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DOPO BERLUSCONI/ Imprese e sindacati: lunedì il nuovo governo. Ma la Cgil non firma

Susanna Camusso ed Emma Marcegaglia (Foto Ansa)Susanna Camusso ed Emma Marcegaglia (Foto Ansa)

L’organizzazione guidata da Susanna Camusso ritiene che dopo le dimissioni di Berlusconi si debba andare al voto. Tuttavia, data la pressione dell’Europa e dei mercati sull’Italia, prima delle urne occorre che un governo di emergenza del Presidente della Repubblica riporti credibilità internazionale al Paese, dando un segno di discontinuità attraverso equità fiscale (patrimoniale) e l’attenzione al lavoro, a partire dai giovani. La Cgil mette quindi a disposizione del nuovo governo le sue proposte, in particolare la contromanovra presentata in occasione dello sciopero generale dello scorso 6 settembre. Chiaramente, si tratta di qualcosa di diverso, in tema di lavoro, da quanto richiesto dall’Europa, specie per quel che riguarda la flessibilità nei licenziamenti.

© Riproduzione Riservata.