BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONSULTAZIONI/ Qui Fli, Baldassarri: "Governo fino al 2013 con tecnici-politici, ultima spiaggia"

Pubblicazione:domenica 13 novembre 2011 - Ultimo aggiornamento:domenica 13 novembre 2011, 17.58

Mario Baldassarri, foto Ansa Mario Baldassarri, foto Ansa

Quali sono secondo lei le tre cose fondamentali da affrontare per il nuovo governo?

Non ce ne sono tre di cose primarie, ma ci sono le cinque grandi riforme strutturali che andavano fatte da anni.  I tagli ai costi della politica, tagli verticali alle voci di spesa che nascondono sprechi e ruberie; taglio alla spesa corrente per consentire un rilancio della crescita attraverso il sostengo alle famiglie e alle imprese attraverso investimenti strutturali. Poi lo sappiamo tutti cosa c'è da fare: la riforma delle pensioni, il mercato del lavoro, liberalizzazioni e privatizzazioni e un programma a lungo termine sgombrando il campo dalla follia di una patrimoniale che possa ridurre di 2, 300 miliardi di euro in due tre anni il debito pubblico. Questa ipotesi è pura follia da ospedale psichiatrico. Ci vuole invece un programma di 10, 15 anni in cui il patrimonio pubblico viene alienato e va a ridurre il debito pubblico.

Come prevede il futuro di Gianfranco Fini in questo scenario che va delineandosi?

Credo che sia sbagliato parlare in termini di previsioni personali: qui si tratta di salvare l'Italia e se l'Italia si salva c'è spazio per le persone per bene e oneste, se non si salva non c'è spazio neanche per Fini. Questo governo è l'ultima occasione con cui chiudere il triangolo.  Se non si chiude è l'ultima occasione ancora una volta persa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.