BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIMISSIONI BERLUSCONI/ 2. Pd e Pdl non hanno capito l'appello di Napolitano

Pubblicazione:

Giuliano Amato (Foto: IMAGOECONOMICA)  Giuliano Amato (Foto: IMAGOECONOMICA)

Beh qui i ragionamenti possono essere vasti e lunghi. Mi ha fatto impressione una dichiarazione di Eugenio Scalfari in una trasmissione de  “La7”, quando ha detto che il suo giornale non rimpiangerà il berlusconismo. “A rimpiangerlo sarà piuttosto il Fatto quotidiano”. Un attacco così duro a un altro giornale non lo avrei mai immaginato. Anche perché quelli de il Fatto hanno subito risposto: ma Scalfari potrà attaccare la sinistra, come noi continueremo a fare? E' evidente che si stia spaccando il fronte antiberlusconiano e quindi assisteremo a “matrimoni” che andranno in crisi e a nuovi “matrimoni” che nasceranno.

Basta guardare il nuovo “asse” che si è visto a “Servizio pubblico” di Michele Santoro, che sponsorizzava il dialogo tra Feltri e Travaglio...

Appunto. l'uscita di Berlusconi, la rottura del fronte antiberlusconiano può rompere quell'asse trasversale tra destra e sinistra che si era formato in questi anni per “stare contro Berlusconi”. Può essere un chiarimento. Ma è anche probabile che con Berlusconi vadano in “pensione” molti altri partiti, molti altri protagonisti di questa cosiddetta transizione durata un ventennio. Sarà interessante vedere quello che accadrà.

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.