BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ 2. Berlusconi e quel videomessaggio che lascia l'odio alla piazza

Pubblicazione:lunedì 14 novembre 2011 - Ultimo aggiornamento:lunedì 14 novembre 2011, 10.44

Il videomessaggio di Silvio Berlusconi Il videomessaggio di Silvio Berlusconi

A Napolitano va dato atto di non aver mai sbagliato una mossa, dimostrando imparzialità e sincero attaccamento ai destini della nostra patria. Il comportamento del Capo dello Stato (fin dal discorso al Meeting di Rimini) è stato segnato dalla volontà di ricostruire una coesione nazionale indispensabile in tempi di una inedita “guerra mondiale” economica e finanziaria. Una coesione ora vero contenuto programmatico del tentativo di Mario Monti.

A Berlusconi qualcosa di più dell’onore delle armi, l’apertura di un nuovo credito morale a un leader per cui il riscatto può avvenire in una fase nuova e difficile. Riscatto fondamentale per non disperdere ciò che di buono è stato fatto in questi anni. Tornando a pensare al futuro di questo Paese.  



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.