BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LISTA MINISTRI MONTI/ Chi è Elsa Fornero, il nuovo ministro di Welfare e Pari Opportunità

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

LISTA MINISTRI MONTI: ECCO CHI E' IL NUOVO MINISTRO DI WELFARE E PARI OPPORTUNITA’ - Al ministero del Welfare, Maurizio Sacconi si avvicenderà con Elsa Fornero, che otterrà anche la delega alla Pari Opportunità. Nata a San Carlo Canavese, in provincia di Torino, nel 1948, professoressa di Economia Politica presso la Facoltà di Economia dell’Università di Torino nonché vicepresidente del Consiglio di sorveglianza di Intesa SanPaolo. Considerata una super esperta di tematiche riguardanti il mondo del lavoro, è vice presidente della Compagnia di San Paolo, coordinatore Scientifico del CeRP (Center for Research on Pensions and Welfare Policies, Collegio Carlo Alberto), membro del Collegio docenti del dottorato in Scienze economiche dell'Università di Torino e del dottorato in Social Protection Policy presso la Maastricht Graduate School of Governance presso l’Università di Maastricht. Tra le altre cariche, ricopre anche quella di membro del Nucleo di valutazione della Spesa Previdenziale del ministero di cui ora diventa titolare. Gode, tra le altre cose, della stima della leader della Cgil, Susanna Camusso, che commentando la sua nomina ha fatto sapere di reputarla una persona estremamente seria e competente.

Una apprezzamento di cui il neo ministro dovrà far tesoro. Dovendo avere a che fare con tematiche che toccano direttamente la vita dei lavoratori, infatti, non potrà prescindere dai sindacati, che nell’ambito del ruolo da lei ricoperto rappresenteranno sicuramente alcuni suoi interlocutori privilegiati. La Camusso, per inciso, ha fatto sapere chela sua nomina non rappresenti il segnale che esista al volontà di toccare le pensioni come priorità per l’Italia. Pare, invece, che sarà proprio così. Da più tardi, infatti, è stato sottolineato come tra i nodi principali che dovrà affrontare il governo tecnico guidato da Monti ci sono, anzitutto, le pensioni, e l’abolizione graduale di quelle di anzianità con l’introduzione del criterio del “pro quota contributivo”. Parole di stima anche dal giuslavorista e senatore del Pd, Pietro Ichino,candidato, fino a poche ore fa, a guidare il dicastero: 


  PAG. SUCC. >