BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Così Napolitano apre alla crisi ma non a Monti

Pubblicazione:giovedì 3 novembre 2011 - Ultimo aggiornamento:giovedì 3 novembre 2011, 12.00

Giorgio Napolitano (Foto Imagoeconomica) Giorgio Napolitano (Foto Imagoeconomica)

Una situazione del genere nel lungo periodo è insostenibile. Entro un paio di settimane deve chiarirsi, in un senso o nell'altro.

E tra gli scenari di cui si parla in questi giorni (governo di soli tecnici, maggioranze alternative, elezioni anticipate) quale le sembra il più verosimile?

Credo che sia molto difficile formare un governo tecnico in queste condizioni. L’epilogo più verosimile resta quello delle elezioni anticipate nella primavera del 2012. La domanda a questo punto è un'altra: da qui alle elezioni cosa succederà? Non possiamo certo permetterci di rimanere nel limbo...

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
03/11/2011 - Berlusconi durerà (Luca Battanta)

E se Berlusconi dovesse durare? Lo hanno già dato per spacciato il 6 aprile il 14 dicembre....e ne è uscito sempre. Io gli darei speranza anche questa volta. In fondo nella lettera di intenti al'UE vi sono descritte tante proposte interessanti per tagliare la spesa pubblica e regolare il mercato del lavoro a partire dalla stretta sulle partite iva per lavoratori dipendenti alla mobilità obbligatoria per i dipendenti pubblici. E poi l'alternativa qual'è una patrimoniale quasi certa del centrosinistra per poi tornare a spendere e non tagliare mai spesa e privilegi.Non mi pare uno scenario migliore di quello dell'attuale governo.