BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL PALAZZO/ Mannino: stavolta Berlusconi non ha i numeri

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il voto di fiducia alla Camera dei Deputati (Imagoeconomica)  Il voto di fiducia alla Camera dei Deputati (Imagoeconomica)

Purtroppo Berlusconi non ha puntato sul dialogo con i centristi. Ha fatto una mossa giusta, nominando una persona di valore come Alfano, ma non ha dato seguito a quell’intuizione riducendo il ruolo di segretario a quello di portavoce. Dal punto di vista economico, invece, la situazione si è addirittura aggravata a causa dei contrasti tra il ministro dell’Economia e il premier. Cose del genere nella Prima Repubblica non sarebbero mai successe.

I centristi però hanno sempre posto il passo indietro del Cavaliere come condizione.

È vero, ma è Berlusconi che ha un’idea sbagliata di dialogo. Lui pensa che sia semplicemente accettare quello che decide lui. L’intervista di Casini al Corriere della sera di ieri, ad esempio, è un’apertura politica nei confronti del Pdl e di Berlusconi, anche se non è quello che il Cavaliere sperava. 

A questo punto quale suggerimento darebbe al premier?

Prenda l’iniziativa, ceda la presidenza del Consiglio e promuova una convergenza di tutte le forze politiche parlamentare, guidata da un altro esponente di centrodestra. Se qualcuno dovesse tirarsi indietro avrebbe tutto il diritto di farlo solo con chi ci sta.

Se invece insisterà con la fiducia secondo lei andrà incontro alla fine?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
05/11/2011 - Mannino figliol prodigo? (Giuseppe Crippa)

Trovo molto interessante la precisazione dell'on. Mannino sulle ragioni per le quali votò la fiducia l'anno scorso anche se avrei preferito non fosse uscito dell'UdC ma avesse lavorato al suo interno per conquistare tutto il partito all'idea dell'importanza di un dialogo con il Pdl nella prospettiva del Partito Popolare Europeo in Italia. Sarebbe bello adesso vedere un suo ritorno a Canossa, e mi auguro che la direzione UdC abbia uno spirito da «Padre Misericordioso»... Quanto all'intuizione che Berlusconi possa fondare un suo partito di «fans» (posso usare, ma non vorrei offendere nessuno, il termine italiano di «fanatici»?) mi auguro solo che questo partito non faccia alcun riferimento al Partito Popolare Europeo.