BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIMISSIONI BERLUSCONI (?)/ Follini: serve una tregua e un premier super partes

Pubblicazione:martedì 8 novembre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

Per il sentore, la base della nuova compagine governativa non potrà essere presenta dalla zoccolo duro dell’attuale: «parlo di un assoluto rimescolamento delle carte; è necessario sospendere lo scontro in atto e ragionare su come i principali partititi – su basi assolutamente paritarie – possano collaborare per uscire dalla stretta in cui ci troviamo». Su chi debba guidare il nuovo governo, non si sbilancia. «Sarà una persona indicata dal capo dello Stato. La quale, non ho subbi, sarà scelta da Napolitano nel rispetto delle garanzie costituzionali».
Tuttavia, l’obiettivo di molti, è quello delle elezioni anticipate. «E’ la cosa meno improbabile che possa capitare. Ma sono tra quanti si batte per la continuità della Legislatura. Precipitare alle urne, lasciando irrisolti i nodi dell’economia, non è certo la mossa migliore da fare». Nell’eventualità, il segretario Bersani sembra sempre più convito a dar vita ad un alleanza col Pd e l’Idv. Che Montezemolo, intervenendo su ilSussidiario.net, ha definito la minestra riscaldata della vecchia Unione. Senza, peraltro, la presenza di Prodi. «Personalmente – dice  Follini - ho più volte sottolineato come non mi convinca la foto di Vasto e un’alleanza sbilanciata a sinistra per un partito con una vocazione a gettare un ponte verso i moderati; e che ha la possibilità di intercettare una quota dei consensi in fuga dal sistema berlusconiano».

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.