BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

FESTA 17 MARZO/ Il ministro Gelmini: "Le scuole rimangano aperte"

Divisioni e pareri opposti nel governo sul 17 marzo

Il ministro GelminiIl ministro Gelmini

Si aggiunge anche il ministro Gelmini alla lista dei rappresentanti del governo contrari al fermo delle attività in occasione del 17 marzo, festa nazionale dell'unità d'Italia. Dopo Calderoli, Bossi e anche il presidente di Confindustria Marcegaglia, anche Gelmini è contraria alla chiusura delle scuole. «Penso che il 17 marzo le scuole debbano restare aperte» ha detto.

«La ricorrenza potrà essere celebrata in classe durante l'orario normale dedicando una particolare attenzione a quel momento storico così importante», dice. «Un modo per dare più valore a questo appuntamento, altrimenti si correrebbe il rischio di considerarlo solo un giorno di vacanza in più». Per questo sta preparando una circolare che spiegherà alle scuole come comportarsi. Berlusconi, intanto, ha chiesto una pausa di riflessione sulla decisione finale. Secondo testimonianze, il consiglio dei ministri è diviso sulla scelta finale. Umberto Bossi e Giorgia Meloni avrebbero anche litigato duramente.

Il rischio, secondo Bossi, è che alla giornata di festa che cade di giovedì venga aggiunto spontaneamente un lungo ponte vacanziero. Una cosa che in questo momento di crisi non è possibile permettersi. Ma anche, secondo Bossi, perché si tratta di una festa che non tutte le zone d'Italia recepiscono allo stesso modo.