BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL FOGLIO/ Silvio Berlusconi: sono un peccatore, ma contro di me c'è un "golpe morale" in atto

Berlusconi Berlusconi


“Chi, come voi dite - dichiara a Il Foglio il Presidente del Consiglio -, predica una Repubblica della virtù, con toni puritani e giacobini, ha in mente una democrazia autoritaria, il contrario di un sistema fondato sulla libertà, sulla tolleranza, su una vera coscienza morale pubblica e privata".

"Io, qualche volta, sono come tutti anche un peccatore - conclude Berlusconi -, ma la giustizia moraleggiante che viene agitata contro di me è fatta per "andare oltre" me, come ha detto il professor Zagrebelsky al Palasharp. E’ fatta per mandare al potere attraverso un uso antigiuridico del diritto e della legalità, l’idea di cultura, di civiltà e di vita, di una élite che si crede senza peccato, il che è semplicemente scandaloso, è illiberalità allo stato puro”.

© Riproduzione Riservata.