BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MAFIA E POLITICA/ Pisanu: "Una lista di 45 politici impresentabili"

Pubblicazione:

Giuseppe Pisanu  Giuseppe Pisanu

MAFIA E POLITICA LISTA PISANU - Il presidente della commissione antimafia presenta i risultati delle indagini su politica e mafia. Ci sono 45 politici che sono stati candidati alle elezioni amministrative del 2010 che non avevano i requisiti per fare ciò, e 11 di essi sono pure stati eletti. Non erano cioè in regola con il codice di autoregolamentazione voluto dal Parlamento.

Ma Pisanu va oltre: fa notare che «come si sono inabissate le cosche si sono inabissate anche le loro relazioni con i mondi della politica e degli affari». In altre parole, insiste Pisanu che questo screening ha voluto con insistenza, «si può cogliere una notevole sproporzione tra il numero delle violazioni al codice e la dimensione del rapporto mafia politica che riusciamo a percepire attraverso l’esperienza della nostra commissione».

Da suo rapporto si deduce una mappa geografica di criminalità e politica: bene al nord, collusione con poteri criminali al sud. Ventinove candidati hanno fatto campagna elettorale nonostante fossero stati condannati per estorsione; tre per usura; quattro per associazione di stampo mafioso; molti sorvegliati speciali e un condannato per riciclaggio. Per quanto riguarda le regioni (a Bari c’è una candidata condannata per concorso in usura), ecco la Puglia (10), Campania (9), Calabria (8) e Sicilia (8), il Lazio (5), la Basilicata (3), l’Abruzzo (2). Quasi tutti i partiti sono coinvolti: Pdl (2), Pd (2), Mpa (2), Api (1), La Destra (1), Rifondazione-Sinistra europea (1), socialisti uniti-Psi (1), Udc (2).


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LA LISTA DEI POLITICI COLLUSI CON LA CRIMINALITA'


  PAG. SUCC. >