BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RAI/ Proposta Pdl, censura preventiva?

Pubblicazione:

Vauro, uno dei protagonisti di Annozero  Vauro, uno dei protagonisti di Annozero

RAI PROPOSTA PDL - Ecco alcuni passaggi del testo: «Tutti i partiti devono trovare, in proporzione al proprio consenso, opportuni spazi nelle trasmissioni di approfondimento giornalistico», «il servizio pubblico deve rappresentare il Paese reale, non le élites culturali né i cosiddetti poteri forti», «la Rai studi e sperimenti format di approfondimento giornalistico innovativi che prevedano anche la presenza in studio di due conduttori di diversa estrazione culturale», «per garantire l'originalità dei palinsesti è opportuno, in linea generale, che i temi prevalenti trattati da un programma non costituiscano oggetto di approfondimento di altri programmi, anche di altre reti, almeno nell'arco degli otto giorni successivi alla loro messa in onda».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
11/02/2011 - mi sembra una proposta di metodo... (attilio sangiani)

a prima vista mi sembra una proposta "di metodo",non di contnuti. "Format",infatti,significa "quadro,cornice,metodo di un programma televisivo",come,ad esempio,per le trasmissioni di intrattenimemnto ( Eeredità,Chi vuol essere milionario,ecc,ad esempio ). Se si trattasse davvero di una censura preventiva ( che pure è necessaria dal punto di vista del Codice Penale,come ben sanno tutti i direttori di giornali ed anche di televisioni)non sarei d'accordo col sen. Butti.