BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Ecco cosa succede adesso dopo il rinvio a giudizio di Berlusconi

Pubblicazione:martedì 15 febbraio 2011

Ruby, Silvio Berlusconi e Sara Tommasi Ruby, Silvio Berlusconi e Sara Tommasi

Adesso c’è anche la data: Silvio Berlusconi dovrà comparire di fronte ai giudici il 6 aprile prossimo per la vicenda di Kharima El Mahroug, in arte «Ruby Rubacuori». Difficile prevedere che cosa accadrà in un processo che potrebbe riservare molte sorprese. Ilsussidiario.net ha però provato a formulare una casistica dei possibili sviluppi di questa intricata vicenda giudiziaria.


COSA SUCCEDE SE NON SI PRESENTA - Innanzitutto, nessuno costringe Berlusconi a presentarsi di fronte ai giudici milanesi. Il presidente del Consiglio può non andare al processo, ma questo continuerà ugualmente. E potrebbe anche arrivare alla sentenza, che in questo caso sarebbe detta «in contumacia». La contumacia cioè è la posizione di quell’imputato che, chiamato a comparire dinanzi al foro per un processo che lo riguarda, non lo fa per scelta. E se l’imputato non manda un avvocato a rappresentarlo, si nomina un difensore d’ufficio. Nel caso in cui non si presenterà in tribunale, prima di poter dichiarare Berlusconi contumace i giudici di Milano dovranno però controllare che gli sia stata inviata una citazione valida.
 

LE 3 STRADE DEL PREMIER - Verificando inoltre l’assenza di legittimi impedimenti, in modo da stabilire che la mancata comparizione sia il frutto di una libera scelta dell'imputato. Inoltre Berlusconi potrà scegliere di essere presente all’apertura del processo, e di non partecipare quindi alle fasi successive: in questo caso non sarà dichiarato contumace, ma le udienze continueranno ugualmente senza di lui. Berlusconi ora ha 15 giorni di tempo dalla notifica del decreto del Gip per scegliere se essere sottoposto al giudizio abbreviato, al patteggiamento o al normale dibattimento. Una decisione che non subirà limitazioni per il fatto che il Gip di Milano ha disposto il giudizio immediato.
 


  PAG. SUCC. >