BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Ecco cosa succede adesso dopo il rinvio a giudizio di Berlusconi

Pubblicazione:martedì 15 febbraio 2011

Ruby, Silvio Berlusconi e Sara Tommasi Ruby, Silvio Berlusconi e Sara Tommasi

GIUDIZIO ABBREVIATO - Il giudizio immediato è un rito speciale caratterizzato dalla mancanza dell'udienza preliminare, cui si ricorre quando c’è l'«evidenza» della prova. Non va confuso con il rito abbreviato, che Berlusconi potrà scegliere o meno, e che presenta il vantaggio di essere celebrato in camera di consiglio, cioè a porte chiuse. Inoltre in caso di eventuale condanna con rito abbreviato, Berlusconi otterrebbe la riduzione di un terzo della pena. Ma ha lo svantaggio che la decisione sarebbe presa «allo stato degli atti», sulla base cioè dei documenti e degli interrogatori svolti dalla Procura e dagli avvocati. E' però possibile chiedere questo rito ponendo condizioni, come per esempio quella di chiamare alcuni testimoni piuttosto che altri.
 

PATTEGGIAMENTO - Come sottolinea l’Ansa è comunque improbabile che il Cavaliere opti per questa via, e ancora di più per quella del patteggiamento, che consiste nella formulazione della pena concordata dai pm insieme agli avvocati del premier. Il patteggiamento infatti porta comunque a una condanna, anche se non implica necessariamente un’ammissione di colpevolezza. Per Berlusconi non sarebbe comunque una soluzione onorevole, anche se presenterebbe il vantaggio di comportare l'esclusione delle pene accessorie, cioè in questo caso scongiurerebbe l'interdizione dai pubblici uffici. Ma in ogni caso, dopo un patteggiamento per il caso Ruby, la carriera politica del premier potrebbe dirsi conclusa. L'ipotesi più probabile, come scrive sempre l’Ansa, è che il premier scelga la strada del processo normale. Anche in questo caso i possibili colpi di scena non mancherebbero.
 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >