BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO RUBY/ La marocchina: Per le ragazze di Arcore, Noemi sarebbe stata la cocca di Berlusconi

Noemi Letizia Noemi Letizia

RUBY IN QUESTURA - Il 27 maggio Ruby finisce in questura, ma nella notte torna libera. Ecco il suo racconto: «Michelle Coicencao informò Berlusconi che mi trovavo in questura, e quest'ultimo le dette il numero della Minetti dicendole che si sarebbe occupata lei della questione. Berlusconi era molto preoccupato che potessero emergere i rapporti con lei e le serate trascorse presso la sua abitazione. Berlusconi telefonò a Minetti mentre ancora eravamo in questura dicendole di chiamarlo non appena la questione fosse stata risolta».


SAPEVA DELLA SUA ETA’? - La Minetti quindi telefona a Ruby e gli passa il premier, che «scherzando mi disse che nonostante gli avessi detto che ero egiziana e maggiorenne lui mi voleva bene lo stesso. Il presidente mi disse che mi avrebbe potuto rivedere solo una volta che avessi compiuto la maggiore età». Ma in un’altra deposizione Ruby sostiene: «Minetti sapeva che ero minorenne già prima del 27 maggio, ovvero sin dal mio primo ingresso presso la villa Berlusconi».
 

BUNGLE.IT – Per chi desidera sapere tutto sul Bunga Bunga, ora è stato anche creato un nuovo motore di ricerca. Si chiama Bungle Bungle ed è disponibile all’indirizzo Bungle.it. Il portale è diviso in quattro sezioni: intercettazioni, fotografie, video e news. Tra le fonti del sito, Repubblica, WikiLeaks, Indymedia Italia, Libera e SenzaCensura. Il motore di ricerca è una riedizione aggiornata del vecchio progetto BerlusGoogle, e imita la grafica del gigante di Mountain View.
 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.