BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA/ Viaggio nel Nord-est tra i mal di pancia di una Lega "a pezzi"

Pubblicazione:

I ministri Calderoli e Maroni (Imagoeconomica)  I ministri Calderoli e Maroni (Imagoeconomica)


La successione dinastica non piace ai dirigenti e al popolo leghista; tanto più se il delfino designato fatica ad apparire perfino una trota, come da soprannome affibbiatogli dal padre, richiamando semmai pesci di ben meno nobile natura.

I sommovimenti veneti vanno letti anche in chiave di scontro tra i colonnelli bossiani: in questo senso va tenuto presente l’aggancio solidissimo di Tosi con Maroni. Una cosa è certa: la Lega ha fin qui ricalcato fedelmente lo stile dei vecchi partiti, specie Dc e Pci, che litigavano ferocemente all’interno, per presentarsi all’esterno con una posizione compatta e unanime. Continuerà di sicuro a farlo, almeno fino a che durerà l’effetto Bossi. Il dopo, quando verrà, sarà di sicuro tutta un’altra storia.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.