BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

FLI/ Barbareschi lascia il partito. Aderirà al Gruppo misto

Luca Barbareschi lascia Fli. Aderirà al gruppo misto.

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Luca Barbareschi lascia Fli. Aderirà al gruppo misto.

Lo sfaldamento di Fli non accenna a interrompersi, e un alto membro se ne va. Ieri è stata la volta di Luca Bellotti. Oggi di un finiano, ai tempi, di ferro. Luca Barbareschi fa armi e bagagli e trasloca altrove. Aderirà al gruppo misto. Ne ha dato oggi l’annuncio, accusando contestualmente i giornalisti di aver creduto che il suo incontro con Berlusconi avesse come unico scopo il lancio del suo film, Il trasformista, su Rai Tre. Il numero due di Fli, Italo Bocchino, fa spallucce. O simula, perlomeno, l’atteggiamento: «Le scelte dei singoli – dice - non scalfiscono il progetto di Futuro e libertà, che prosegue con compattezza e dinamismo della classe dirigente e della base».

Tutti coloro che avevano deciso di lasciare avevano posto questioni personali incompatibili per un movimento nato per rivolgersi ai cittadini e non al Palazzo, agli elettori e non agli eletti». Da un partito all’altro. O forse no. Se dal gruppo misto il transfugo ormeggerà nuovamente nel Pdl, non è affare scontato. Il ministro della Difesa Ignazio La Russa è stato categorico nel dire che in molti non lo rivogliono tra i piedi. «Barbareschi non entra, se lo fa usciamo in 50», ha detto il ministro, dando voce al sentimento di repulsione umana e politica degli ex An nei confronti di Barbareschi. Barbareschi si dice dispiaciuto. Ma non demorde: «Spiace vedere tanta acredine nei miei confronti da parte del ministro La Russa che invece di pensare al suo lavoro e al bene dell'Italia, spreca il tempo per attaccarmi in modo strumentale», dice.


CLICCA > >QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO