BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Barbi (Pd): Ecco perché l'immunità parlamentare è il male minore

Pubblicazione:martedì 22 febbraio 2011

Fotolia Fotolia

 

I magistrati debbono perseguire i reati.  Allo stato, dalle carte di cui si ha notizia, non risulta che il reato (i reati) sia(no) provato(i) e conclamato(i). Non ci sono denunce di parti lese, non ci sono confessioni o testimonianze univoche. C'è la dimostrazione di una condotta dissoluta, resa pubblica tramite gli atti dell'indagine. Un'indagine straordinariamente invasiva, messa in atto con uno straordinario dispiego di mezzi e mettendo in conto (o perseguendo?) il dibattimento mediatico degli atti con conseguente  sputtanamento - per proprietà transitiva e sillogismo aristotelico - dell'intero paese. 

 

Ma quale è il fine dell'indagine: perseguire e provare il reato o mettere in evidenza una condotta dissoluta? Quale è l'obiettivo del processo: dare scacco-matto all'imputato principale, con l'avocazione della competenza ed il rito abbreviato, o fare giustizia in un normale processo?  E sulla competenza: non c'è forse stata una certa disinvoltura procedurale? 

Se si va per il sottile nel distinguere tra il ruolo di Presidente del Consiglio e l'azione del cittadino Silvio Berlusconi, solo accidentalmente Presidente del consiglio, con il risultato di incardinare la competenza per concussione a Milano, come si può poi andare alla sostanza dicendo che il quadro generale (la dissolutezza) dimostra ciò che non è provato in modo particolare (il reato specifico).

 

 Ma come fa a reggere la distinzione tra funzione e qualità di Presidente del Consiglio che agisce per interesse privato (del cittadino) e tenere insieme in piedi l'imputazione di concussione sulla questura di Milano? Berlusconi può avere concusso il questore solo come Presidente del Consiglio (e in quel caso la competenza non è di Milano), mentre se ha fatto pressioni sul questore come privato cittadino e fosse stato commesso un reato a commetterlo sarebbe stato il Questore, il quale potrebbe difendersi accusando il presidente del consiglio di concussione: e si ritornerebbe al punto di partenza.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >