BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

POLEMICHE/ Fini a Berlusconi: "Regista di teatrino, con lui impossibile trattare"

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

FINI CONTRO BERLUSCONI: "BIPOLARISTA MUSCOLARE, CON LUI IMPOSSIBILE TRATTARE" - Riforme condivise? Con Berlusconi è impossibile. A dirlo è Gianfranco Fini, ospite questa mattina ad una commerazione di Pinuccio Tatarella. Il premier infatti «ha una concezione muscolare del bipolarismo. Ha sempre necessità di un nemico e di un avversario contro cui scagliare i suoi anatemi. In un sistema bipolare ciò che unisce è importante come ciò che divide. E solo gli ignoranti della politica definiscono tutto ciò inciucio. Berlusconi - ha concluso - si muove con lo schema mentale dello scontro ideologico. Non c’è possibilità di riforme condivise e obiettivi comuni».

 

Fini parla rievocando la vicenda della Bicamerale sulle riforme, fatta «saltare» da Berlusconi «dalla mattina alla sera». Tatarella invece era impegnato nella ricerca di un «segmento comune» tra le parti. «La Bicamerale avrebbe reso possibile il superamento della fase in cui l'altro è necessariamente antagonista». Chi non capisce questa necessità, dice Fini, è «un’analfabeta della politica».

 

CONTINUA A LEGGERE LE DICHIARAZIONI DI FINI SU BERLUSCONI CLICCANDO SULLA FRECCIA


  PAG. SUCC. >