BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE/ Eco: Berlusconi schizofrenico, in piazza anche tutti giorni per dire "no"

Un momento dell'intervento di Umberto Eco Un momento dell'intervento di Umberto Eco

Umberto Eco ha proseguito rievocando poi la vicenda delle leggi razziali: «Sotto il fascismo i professori universitari furono obbligati a prestare giuramento: giurarono tutti meno 11, che han perso il posto. Quegli undici hanno salvato l'onore dell'università italiana. Io sono venuto per salvare il mio onore». Il professore racconta poi dei suoi viaggi all'estero: «Pochi mesi fa all'estero mi rivolgevano sorrisi di solidarietà, adesso hanno incominciato a guardarci male e a dire "ma perché voi non dite niente?". Quando mi fece questa domanda un settimanale tedesco, mi arrabbiai come una bestia: ma come, se ci sono giornali e giornali che ne parlano, gente che scrive libri... Ma la verità è che fa più rumore un reggiseno che cade di un articolo di fondo. Finalmente oggi i giornalisti stranieri toccheranno con mano che ci sono anche quelli che dicono "no"».

 

Eco ha invitato gli italiani a ripetere più spesso le manifestazioni anti-Berlusconi: «Bisogna allargare il numero di quelli che siano disposti ad andare in piazza – anche tutti i giorni, se necessario – per rinnovare il loro "no". Non perché siamo, come ha detto la Marcegaglia, quelli che vanno a letto presto; io vado a letto tardi, ma perché leggo Kant».

 

Infine la richiesta di dimissioni e l'accusa di schizofrenia al premer: «Io credo che si debba chiedere a un presidente del Consiglio di dimettersi non per il suo eccesso di satiriasi, ma per il suo eccesso di schizofrenia. Vorrei manifestare la mia simpatia e solidarietà col presidente del Consiglio, che ha fatto una cosa molto giusta: uno stato straniero come il Brasile si è rifiutato di estradare un cittadino italiano condannato dopo tre gradi di giudizio, Battisti. Gli si è detto: "No, voi dovete darlo a noi anche se ritenete ingiusto il giudizio. Non potete giudicare la nostra magistratura, a meno che non diciate che è la magistratura corrotta che risponde a un governo dittatoriale che opprime i cittadini e offusca le libertà. Si difende la dignità dello stato difendendo la dignità della magistratura. E bravo Berlusconi! E allora perché difende la dignità della magistratura quando accusa un altro, e la attacca quando accusa lui? E si badi bene: l'altro vogliono metterlo all'ergastolo e buttare la chiave, Berlusconi vogliono solo convocarlo per contestargli delle ipotesi di reato. Questa è schizofrenia. Come si può essere governati da uno schizofrenico?».

 

GUARDA IL VIDEO DEL DISCORSO DI ECO CLICCANDO SULLA FRECCIA