BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Sara Tommasi sarà sentita dai pm sui rapporti tra camorra e tv

Pubblicazione:

Sara Tommasi (foto Ansa)  Sara Tommasi (foto Ansa)

La showgirl Sara Tommasi presto sarà sentita come persona informata dei fatti dai pm partenopei Antonio Ardituro e Marco Del Gaudio nel corso di un’inchiesta per favoreggiamento della prostituzione. Le indagini hanno preso avvio dalle attività di un pregiudicato giuglianese e dai suoi presunti rapporti con Fabrizio Corona.


L’INTERVISTA SU RADIODUE - Nel corso di un’intervista a «Un giorno da pecora» in onda su Radiodue, la Tommasi aveva detto: «La Procura di Napoli? Spero che mi chiami». Pur non essendo indagata, sarà ascoltata in veste di «persona informata dei fatti» durante l'indagine sul pregiudicato. La ragazza ha aggiunto, riferendosi a Corona: «Ha un'agenzia di pubblicità, lui ha molti intermediari in giro per l'Italia fra cui è questo Bartolo», cioè l'uomo sul quale si sarebbero concentrate le attenzioni degli inquirenti. Per la Tommasi, «l'Italia è questa, Berlusconi con Arcore. Malavitosi come Corona che hanno successo e costruiscono delle star. O in politica o nello spettacolo ci sono sempre giri loschi, in Italia è così. Di conseguenza non ci spaventiamo. Sfruttiamo tutto ciò che ci capita». La soubrette e attrice coinvolta nell’inchiesta napoletana su banconote false e prostituzione spiega così i «giri» del mondo dello spettacolo. «Lo sappiamo tutti che Lele Mora portava le ragazze a Berlusconi, si sa che Corona è un malavitoso che ha contatti con la camorra, insieme a Bartolo, insieme ai suoi collaboratori. Si sa che si ricorre alla prostituzione, si sa che questo lavoro è fatto così. Io alle volte mi lamento al telefono, ho degli sfoghi con amici...».
 


  PAG. SUCC. >