BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

150° ANNIVERSARIO UNITA' D'ITALIA/ Un giorno da pecora, Borghezio: "L'inno d'Italia è tristarello"

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

150° ANNIVERSARIO UNITA' D'ITALIA BORGHEZIO - Oltre alla polemica sull'Inno, lei ha detto che il 17 marzo è una giornata di lutto. “Io ho detto che nel cuore di molti patrioti padani, oggi più che una giornata di festa è una giornata di lutto, però non intendo pronunciare nemmeno una parola irriguardosa verso il Presidente della Repubblica e verso il Paese che, in qualche modo rappresento anche io”.

Cosa vuol dire – gli chiedono i conduttori - “in qualche modo”? Lei è stato eletto coi voti degli italiani, no? “Io sono stato eletto coi voti dei padani”. E non è la stessa cosa? “Padani vuol dire padani, italiani è un concetto più largo. Però – ha spiegato Borghezio – quando ci sarà l'autodeterminazione della Padania, gli italiani saranno ottimi vicini, nei limiti cercheremo di avere i migliori rapporti possibili”. E quando potrebbe avvenire questo momento? “Non mettiamo limiti alla Provvidenza, per me ieri sarebbe già tardi”, ha concluso l'eurodeputato leghista.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.