BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FAMIGLIA CRISTIANA/ Prodi: sono stato io a sdoganare Gheddafi e toglierlo dall’isolamento internazionale

L’ex Romano Prodi, intervistato da Famiglia Cristiana, ammette di esser stato lui a sdoganare Gheddafi e spiega la sua scelta in termini di Real Politik

Foto Ansa Foto Ansa

L’ex Romano Prodi, intervistato da Famiglia Cristiana, ammette di esser stato lui a sdoganare Gheddafi e spiega la sua scelta in termini di Real Politik

L’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, intervistato da Famiglia Cristiana, interviene sulle recenti rivoluzioni in nord Africa e Medioriente. Episodi inediti e imprevedibili, di fronte ai quali l’Europa – accusa il Professore – assiste inerme. A partire, ad esempio, dalla possibilità di ricongiungere le sponde di «quello che Braudel definiva “un grande lago” ricco di scambi, economici, commerciali, culturali…». Ma, «Il problema – dice Prodi - è che ai Paesi nordici del grande lago non interessa un bel niente. Io stesso mi ero impegnato a questo ricongiungimento del Mediterraneo quando ero presidente della Commissione europea. Dicevo: la storia ci ha delegato ad aprire con urgenza l’Europa verso est. La più bella esportazione di democrazia mai avvenuta nella storia dell’umanità. Ma ora tocca alla sponda meridionale dell’Europa. E invece non se ne è mai fatto nulla. Ogni volta che vado in Medio Oriente mi chiedono tutti: dov’è l’Europa?». 

Parlando della Libia, l’ex presidente della Commissione Europea confessa: «Lo dico con chiarezza: sono stato io a sdoganare Gheddafi, a iniziare l’attenuazione del suo isolamento internazionale».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO