BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LIBIA/ 1. Ecco perchè la sinistra ha "bruciato" la bandiera della Pace

Sinistra e pacifismo (Imagoeconomica)Sinistra e pacifismo (Imagoeconomica)


Il tema che la sinistra moderna propone è quello della legittimità internazionale. Da qui il dissenso dalla guerra irachena, proclamata senza il consenso dell’Onu, e il favore verso quella libica, condotta in attuazione di una risoluzione dell’Onu.
La vicenda libica aiuta a frastagliare ancora di più il campo. Se la sinistra riformista in grande maggioranza è favorevole all’intervento armato, tranne alcuni settori cattolici, la sinistra pacifista è in grave imbarazzo perché il dittatore contro cui si scagliano le bombe è un ben conosciuto vicino di casa.

Quello che appare evidente è che il pacifismo come potenza mondiale che fu esaltato negli anni del contrasto alle guerre di Bush non è una cultura egemone nella sinistra anche se spesso è un suo compagno di viaggio. Nel caso libico a frenare le simpatie pacifiste c’è l’atteggiamento dei ribelli del Nord Africa che per la prima volta hanno chiesto aiuto all’Occidente rompendo quel diaframma che aveva diviso i due mondi. La novità libica ci dice che il fragile matrimonio fra pacifismo e sinistra sta terminando anche se talvolta può dar luogo a coppie di fatto.

© Riproduzione Riservata.