BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHE TEMPO CHE FA/ Video - Bocchino e la relazione con la Carfagna: chiedo scusa a mia moglie

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

 

BOCCHINO A CHE TEMPO CHE FA - Intervistato da Fabio Fazio nel corso di Che tempo che fa, Italo Bocchino chiede scusa alla moglie, Graziella Bontempo, in merito alla presunta relazione con il ministro Mara Carfagna.

 

Il vicepresidente di Fli, ospite di Che tempo che fa, la trasmissione condotta da Fabio Fazio, fa pubblica ammenda. E chiede scusa alla moglie, Graziella Buontempo, dopo l’intervista concessa a Vanity Fair in cui ammetteva di essere da tempo a conoscenza della relazione tra suo marito e il ministro Mara Carfagna. Il luogotenente finiano le chiede scusa per «tutti gli errori commessi», imputando alle «macchina da guerra dal punto di vista dei mezzi a disposizione», ovvero Berlusconi, un lungo periodo di sofferenza dovuto alla scelta di seguire Fini nella sua nuova avventura politica. «Non mi aspettavo però che si arrivasse addirittura a far leva sugli affetti per cercare di creare problemi».

Nella sua intervista a Fazio, Bocchino ha colto l’occasione per togliersi alcuni sassolini dalla scarpa. In merito al neo ministro dell’agricoltura Saverio Romano, ad esmpio, «che di fatto ha ricattato Berlusconi dicendo: "Se non mi fai ministro entro questa mattina io non voto per dire che hai chiamato la questura per far rilasciare Ruby convinto che fosse la nipote di Mubarak"», Bocchino precisa che è stato posto a titolare dicastero contro il parere di Napolitano e nonostante sia indagato per rapporti con la mafia. «Ecco, io sto dalla parte della legalità e dico che la destra è nazione, legalità e meritocrazia», ha detto Bocchino. E, parlando di meritocrazia, prende in considerazione il caso di Nicole Minetti per spiegare uno dei motivi che lo hanno portato a lasciare il Pdl: «non potevo stare in un partito che mette nel listino bloccato l'ingenista dentale del premier che prenderà stipendi pubblici per cinque anni per un totale di 800 mila euro e tutto per fare la tenutaria dell'Olgettina».

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL’INTERVISTA DI  BOCCHINO A CHE TEMPO CHE FA 


  PAG. SUCC. >