BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Sansonetti: caro Pd, se vuoi tornare a vincere salva Tedesco

Pubblicazione:

Il senatore Alberto Tedesco (Imagoeconomica)  Il senatore Alberto Tedesco (Imagoeconomica)


Finché la gente sarà chiamata a votare non vedo pericoli la democrazia. Saranno i cittadini a decidere se vogliono un sindaco che prima faceva il pm o l’imbianchino. L’attacco più grave alla democrazia che ho visto negli ultimi anni è un altro: l’annullamento delle primarie di Napoli a causa di irregolarità ancora tutte da accertare. Il fatto che perda il candidato del Presidente della Repubblica è un motivo valido per annullarle? Che credibilità ha questo strumento se viene smantellato quando perde chi non deve perdere?

Per chiudere una domanda su Nichi Vendola: ha commesso un grave errore nel nominare Tedesco assessore alla sanità in Puglia? Marco Travaglio parla di “peccato originale” da cui ha avuto inizio tutta la vicenda. Effettivamente il conflitto di interessi era evidente e non è mai stato sciolto…

Se le indagini dimostreranno la colpevolezza di Tedesco vorrà dirà che quella di Vendola fu una leggerezza. Osservando le squadre di governo nei diversi livelli di potere non vedo però nessuno che sia immune da errori. In ogni caso, se non si smette di oscillare tra giustizialismo e garantismo si cadrà sempre in contraddizione.

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
04/03/2011 - Non sfuggire ai processi. (Giuseppe Crippa)

Trovo sempre interessante leggere i ragionamenti di Sansonetti, a maggior ragione quando maieuticamente dipanati da Carlo Melato, ma molto raramente sono d’accordo con lui. Mi ritrovo invece totalmente nell’osservazione di Marco Ferri: basta con una politica autoreferenziale, fatta da privilegiati per privilegiati! Chiunque venga accusato si sottoponga a processi che siano giusti (e ci mancherebbe!) e veloci (ma senza prescrizioni). Però nell’attesa nessuna dimissione: vale la presunzione di innocenza. Colgo l’occasione per esternare i sensi della mia stima e della mia simpatia ad Oscar Giannino, che mi rammarico di non leggere da tempo su questo giornale, che ho appreso oggi essere indagato per un reato simile a quello addebitato a Tedesco (turbativa d’asta). Coraggio, caro Giannino, tenga duro: ne uscirà splendidamente!

 
03/03/2011 - la casta (marco ferri)

il ragionamento fila, ma la gente comune è stanca dei privilegi della politica. Perchè le prigioni scoppiano di povera gente a cui non si fanno i processi, mentre ai politici a processo non ci vanno mai. Si facciano leggi che garantiscano processi equi e veloci e i politici indagati, si dimettano e vengano processati, vengano anche introdotte norme sugli abusi dei giudici. uniper garantismo non fa che accrescere il giustizialismo e una avversione per la politica e i politici.